BackBackMenuClosePlusPlusSearchUluleUluleUluleChatFacebookInstagramLinkedInTwitterYouTubefacebooktwitterB Corporation

Una Corsa per la Vita

Vivo sulle Ali di un Sogno!

About the project

Mi chiamo Massimo, ho 31 anni ed all'eta' di 9 anni mi e' stato diagnosticato un Osteosarcoma al calcagno del piede Sx, che poco dopo ha portato all'amputazione dello stesso.

Ho sempre praticato sport, ma da 4 anni a questa parte pratico Atletica nel settore di Velocita' (100 - 200 mt).

Gareggio con persone Diversamente Abili e Normodotati! Quest'ultimi mi danno maggiore motivazione nel praticare questo sport!

 

Purtroppo i costi delle protesi e di tutti gli accessori che vengono utilizzati sono decisamente fuori portata per me.

Ogni anno (circa) la lama deve essere sostituita in quanto il carbonio perde elasticita' non facendomi piu' correre come prima, mentre la cuffia e la ginocchiera si usura semplicemente utilizzandole.

Questi fondi verranno utilizzati per l'acquisto di una nuova protesi ed il mantenimento della stessa.
 

 

  • La protesi sportiva ha un costo pari a € 10000,00 cad.
  • La cuffia che utilizzo per poter inserire la protesi € 900,00 cad.
  • La ginocchiera che sostiene tutta la protesi € 200,00 cad.
     

Mi alleno sei volte a settimana di cui tre sedute in palestra e tre in pista!
Vorrei solo continuare a fare sport agonistico, nulla di piu'!

What are the funds for?

Da quando ho iniziato questa avventura mi e' cambiata totalmente la vita! Ho riscoperto un nuovo modo di pensare e soprattutto ho capito che nulla e' mai perduto!

I fondi sono necessari perche' la corsa paralimpica pone grandi difficolta' di mantenimento. Le protesi devono avere "manutenzione" per evitare grossi problemi fisici (ulcere, lacerazioni).
Quando ci si allena, agonisticamente e non, la fisionomia cambia, la massa muscolare aumenta e di conseguenza la sostituzione della protesi e' necessaria per non perdere la continuita' degli allenamenti.

Tutti possono fare Sport, tutti hanno il diritto di farlo!
 

About the project owner

Massimo Giandinoto nasce a Torino il 22 Agosto 1986. Fino all’eta’ di 8 anni segue una vita normale come tutti i suoi coetanei. Nel 1995, subentra un gravissimo problema di salute per il quale , a Novembre dello stesso anno, gli viene amputato il piede sinistro.

Nonostante venga modificato completamente il suo iter di quotidianità, il bambino non perde il suo ottimismo e voglia di lottare. Dopo una serie di lunghe e dolorose terapie, finalmente a febbraio riesce ad avere la sua prima protesi e quindi si ritrova nuovamente a dover imparare a camminare.
La voglia di “fare” prevarica su tutto, correre, saltare, andare in bicicletta e anche il pattinare non lo ferma.
Attività del genere provocano ematomi e infezioni causate dalla protesi, ma ormai non c'e' piu' un motivo per fermarsi!

“Ora sara' solo piu' una salita...Prendi il peggio della vita e trasformalo in meglio...”
Cosi' ha fatto...Le sofferenze e gli sconforti erano solo piu' un ricordo. Un ricordo dal quale poter ripartire!

All’età di 19 anni, riesce finalmente dopo molti sacrifici ad ottenere una protesi con un piede in fibra di carbonio che gli permette una maggiore mobilità.
Finalmente nel Settembre 2013, l’Associazione onlus YOUABLE di Milano, gli dona un piede da corsa in fibra di carbonio, e con la professionalita’ e la passione del suo Tecnico Ortopedico Davide De Martinis dell’ Officina Orthosanit di Torino, riesce a fare partire la sua avventura di Atletica Leggera sezione Velocità.
Viene iscritto nella Società Atletica Piemonte, seguito dal suo allenatore Claudio Lastella per quanto riguarda i normodotati e nella Societa’ Polisportiva Milanese per gareggiare con i Diversamente Abili.
Dopo qualche gara riesce ad ottenere i minimi per partecipare alla Finale dei Campionati Italiani Paralimpici Assoluti svoltisi a Grosseto in data 31 maggio e 1 Giugno 2014 dove ottiene il 2° posto sia sui 100 che sui 200 metri.
Altre vittorie, tra cui ancora oggi Campione Regionale sui 100, 200 e salto in lungo.

Oggi e' iscritto alla Societa' A.S.H.D. Novara e viene allenato dalla Campionessa Europea di Salto Triplo Chiara Ansaldi.
Si allena 6/7 volte a settimana perche' c'e' sempre da migliorarsi! Per non farsi mancare nulla prova anche altri sport come il rafting! Ogni occasione è buona per provare nuove emozioni!

“Devi pensare di poter andare oltre perche' solo in quell'istante potrai comprendere quanto tu sia importante per la tua vita.”
La sua frase accompagnatoria e’:
“ I fly on the wings of a dream…”
(“Io volo sulle ali di un sogno...”)

 

Segui Massimo su

Facebook

Instagram

Blog

Youtube

FAQ

If you still have an unanswered question, feel free to ask the project owner directly.

Ask your question Report this project